Category: Papà

Inno a Santa Rosa da Lima




Oh! Candida rosa
profumo d’amore
rifulgi di puro e vivo splendore.

Il Ciel ti sorride,
la Terra ti acclama
tu sei la fiamma
che Illumina i cuori.

Del ciel la Santa,
si leva in sorriso
e il suo dolce viso
conforta ogni cuor.

Oh! Dolce Mia Stella,
Regina del Ciel,
Raggiante, Splendente,
col candido vel.

Lenite col vostro
magnifico manto
le nostre amarezze:
i nostri dolor.

Del ciel la Santa,
si leva in sorriso
e il suo dolce viso
conforta ogni cuor.

Autore: Ricchiuto Antonio


Inno di Gemini




A Santa Rita da Cascia

Quando all’alba
la dolce aurora
mette in luce
il tuo vivo fulgor
ogni cuor riverente O’inchina,
per avere soccorso da te.

Tu raggiante di luce e candore
sei clemente con i tuoi fedeli
che con giubil ti eleggon Regina
lenitrice dei nostri dolor…

Veglia oh! Rita su Gemini nostra
spargi tutto il tuo vivo fulgor
fa che regni la pace nei cuori
il conforto a chi soffre e chi muor.

Il tuo lungo e duro patire
non volesti punir l’oppressore:
sempre ardente la speme nel core
per rifulger un dì sull’altar.

Veglia oh! Rita su Gemini nostra
spargi tutto il tuo vivo fulgor
fa che regni la pace nei cuori
il conforto a chi soffre e chi muor.

Autore: Ricchiuto Antonio


Notte d’estate




Quando è estate
tutto è bello
tutto quanto si rinnova
vò volando come augello
in colline o in riva al mar.

Il bel sole irradia i monti,
le colline, i prati, il mar
tutto quanto si confonde
tutto quanto nel piacer.

L’aria indora
i prati in festa
tutto quanto è un paradiso
vi si legge su ogni viso
la gaiezza del piacer.

Quando è notte,
si fa buio
va gli amanti al lungomar
sotto il cielo inargentato
vi si accendono gli amor.

Sotto il cielo inargentato
vi si accendono gli amor.

E felici tutti in coro
cantano allegri il loro amor.

Autore: Ricchiuto Antonio


Auguri agli sposi




Oggi è un bel giorno:
un giorno di festa
per voi cari sposi,
miei amici fedeli,
a voi va rivolto
il mio vivo pensier

A  B diletti miei sposi
l’amico  augura di cuore
un roseo avvenir:
perché piova su voi
una Luce Splendente;
di gioia, di bene e di ogni felicità.

Autore: Ricchiuto Antonio


Sogni di primavera




È primavera
l’aria tutta indora
s’odon squillare festose le campagne:
ognuno canta, ride allegramente
ognuno allegro a lavoro se ne va.

Anche lassù,
infondo ad un boschetto
c’è un uccelletto che canticchia così:
ciu ciu ci, ciu ciu ci.

Oh! Come è bello sognar a primavera
sotto quel sole e l’azzurro del mar
le ardenti bocche frementi si congiungono
al primo bacio d’amor.

Oh! Come è bello sognar a primavera
in questa lieta melodia d’amore
tra i dolci canti pieni d’allegrezza
e tra quel bel profumo di fior.

– Ogni fanciulla per i verdi campi,
allegra, festante, spensierata
va per ogni viale e contrada
cantando dolcemente in coro così:

Oh! Come è bello sognar a primavera
sotto quel sole e l’azzurro del mar
le ardenti bocche frementi si congiungono
al primo bacio d’amor.

Oh! Come è bello sognar a primavera
in questa lieta melodia d’amore
tra i dolci canti pieni d’allegrezza
e tra quel bel profumo di fior.

Autore: Ricchiuto Antonio


Un dolce sogno




Questa notte ho fatto un sogno,
ho sognato una fanciulla
una splendida, bella fanciulla
che faceva tutti incantar:
avea le mani come una fata
gli occhi neri, luccicanti e fondi
i capelli sciolti dal color dell’oro
e il suo sorriso dolcemente bello
– sembrava un angelo,
– sembrava un angelo,
– sembrava un angelo.

Lei, lei, lei, solo lei.

Ho racchiuso in quel caro ricordo
di quel dolce bel sogno d’amore
nel sentir questa lieta canzone
il mio cuore si riempie d’amore per lei:
– sembrava un angelo,
– sembrava un angelo,
– sembrava un angelo.

Lei, lei, lei, solo lei.

Autore: Ricchiuto Antonio


Canzone d’estate.




In questa splendida notte d’estate,
nel cielo trapunto d’argento
tra i tuoi canti allegri e gioiosi
che si innalzano nell’aria festosa
e tra quel grato profumo di fiori
ad ogni cuor vien di sognar…

Canzone d’estate
trapunta d’argento
riporta nei cuor
la felicità.

Canzone d’estate
ricamata di fiori,
allietata di canti
di bellezza d’amor.

Lungo il viale fiorito di rose
tra quel dolce profumo inebriante
stan seduti ad un angol due sposi
abbracciati con tenero affetto
si sussurrano parole d’amor.
Vogliono anch’essi fare gran festa
e cantare anche loro così:
canzone d’estate
trapunta d’argento
riporta nei cuor
la felicità.

Canzone d’estate
ricamata di fiori,
allietata di canti,
di bellezza e d’amor.

Di bellezza d’amor.

Autore: Ricchiuto Antonio


Inno della Pace.




Alla Vergine Santissima

Io mi prostro oh! Madre Santa
Con rispetto e con amor
delenisci le mie pene
fa mia prece a Redentor.

Se di colpe io ho commesso
lava tutto e fai candor.
Dona a tutto il mondo intero:
pace, gioia e tanto amor.

Hai bei figli aguzzi di ingegno,
sorga sempre nel cuor l’aurora:
di una luce che irradia, colora
sempre intensa,
più calda del sol.

E l’Italia risorga s’i bella!
Coronata, coperta di allori:
a ogni Terra raccolga gli onori,
che sorrida e non pianga mai più.

Che sorrida e non pianga mai più.
Che sorrida e non pianga mai più.
Che sorrida e non pianga mai più.

Autore: Ricchiuto Antonio